Thursday, 9 August 2007

"OK. E' decisamente una spendida giornata!"

Un anno fa io e la mia donna ci siamo messi insieme. Come un filo elettrico diretto l'emozioni di quei giorni mi arrivano al cuore fino al giorno di oggi.
C'eravamo gia incontrati mesi prima, conosciuti nel modo più banale, attraverso la mia ex. Poi con la ex le cose sono andate a dire poco bene, diciamo mare in piena burrasca. Mi ero detto mai più, almeno per ora, voglio ritrovare la mia libertà, i miei spazi.Ero rimasta abbastanza scottata.
Ma poi l'amore viene quando meno te lo aspetti. E' questo amore mi è entranto nella mia vita in punta di piedi. E come al solito mio ci ho messo un po' a capire cosa stava succedendo...fino al 9 di Agosto di un anno fa.
Avevo dormito poco. Ti avevo vista la sera prima. Siamo rimasti a parlare fino alle due di mattina sulla pacina della piazza sotto casa mia, dopo una passeggiata lungo mare con un mare piatto che splendeva la luna piena come un dipinto su una tela viva, enorme, nera. Abbiamo parlato di tutto di più. Assaporavo le tue parole, ma quello che ho apprezzato di più erano i tuoi silenzi. Non avevi paura dei silenzi.
Mi ricordo quel preciso momento che mi accorsi che il tuo sguardo verso di me era cambiato. Mi si fermo il respiro, e il cuore mi salto un colpo per comminciare a battere con un nuovo ritmo. Abbassai lo sguardo.
Mi avresti confessato dopo che tu eri innamorata di me da un bel pò di tempo. Che te ne eri accorta di quel mio cambio di stato d'animo.
Abbiamo fatto finta di niente. Ci siamo salutate. Ogni una verso la sua casa.
Quella notte mi sono rigirata tante di quelle volte dentro il letto che non sapevo più che fare.Dopo l'enesima girata arrivò l'alba. Aspettai un po prima che ti mandassi un sms. Alle 07:00 non sono più riuscita a trattenermi e ti scrivo un sms. Timidamente un buon giorno e ringraziarti della sera prima. La tua risposta non tarda ad arrivare. Da lì in poi è un susseguirsi di sms, sempre più audaci a descrivere quello che sentivamo.
Fino a quando alle 11.13 mi mandi un sms che sigla ufficialmente l'inzio del nostro stare insieme:
"OK. E' decisamente una splendida giornata!"
Amore mio da quel giorno sono passati 365 giorni insieme a te. L'innamoramento sta cambiando in amore. 365 giorni che non sono sempre stati facili. Siamo cosi opposti che ogni tanto mi domando come abbiamo fatto o come faremo. Ma poi mi ricordo dei miei genitori. Pure loro cosi opposti nel carattere, nel gestire la vita in generale. Eppure più passano gli anni più vedo una complicità tra di loro che si trova solo in quelle coppie che hanno saputo andare oltre.
Mi ricordi sempre che tu hai lo stesso segno di mio padre e per meno di 12 ore non avete anche la stessa data di nascità. E io ho nel bene e nel male lo stesso segno di mia madre. Un ariete e una vergine messi insieme. Una coppia non molto ossannata in astrologia.
Ma l'universo ha strani modi di insegnarci la vita e tu lo stai facendo eggregiamente il tuo compito.
Mi costringi a guardarmi dentro, a mettermi in discussione, a essere più flessibile.
Sei la mia compagna di viaggio, che mette in nudo le mie debolezze per farmi crescere.
L'altro ieri mi hai detto:Io e te siamo il ying e yang. L'opposti che si bilanciano.
Mi rendo conto che questo bilanciamento non sempre è cosi armonioso o privo di sussulti.
Quello che mi rendo sicuramente conto è che ti voglio ancora vicino a me. Voglio ancora sussurrarti la buona notte e stringerti a me prima di chuidere gli occhi la sera. E quando arriva l'alba girarmi e trovare te accanto a me. Abbraciarti da dietro la schiena e sentire il tuo corpo caldo che si avvingia al mio. E pensare che decisamente è una splendida giornata amore mio.






In bed 1892 Toulose-Lautrec

1 comment:

skylark said...

E' molto bello quello che hai scritto! ciao
10 agosto 19.48