Sunday, 4 May 2008

Gay Marriage Costs Him Citizenship / Gay, si sposa e perde la cittadinanza

I’m just posting this news as it is because I think it is really absurd:

“Frenchman Frederic Minvielle has been a productive, happy resident of the Netherlands for the past six years, and even married a Dutch national in 2003. But his placid existence took on Kafkaesque twist earlier this year, when French authorities informed Minvielle that his expatriate idyll had cost him his French citizenship. The main reason, according to Minvielle and his supporters: because his spouse was another man.”

You can read all the article by following this link:
http://www.time.com/time/world/article/0,8599,1736987,00.html?imw=Y

I do not know if this can actually happen here in Italy. What I know is that some time ago a directive has been issued by the Italian State ordering for the non transcription of homosexual marriages contracted abroad.


-------------------------------------------------------------------------------------------------


Riporto cosi come è questa notizia assurda:

“Roma, 2 mag. (Apcom) - Frederic Minvielle, nato 37 anni fa nella località di Lorient, si è visto ritirare la cittadinanza francese dopo essersi sposato - legalmente - nei Paesi Bassi con il suo compagno, di nazionalità olandese. La faccenda sembra puramente burocratica ma è indizio dei molti problemi cui vanno incontro gli omosessuali i cui matrimoni contratti in Belgio, Olanda e Spagna non vengono riconosciuti negli altri paesi dell'Unione.”

Potete leggere tutto l’articolo seguendo questo link:
http://notizie.alice.it/notizie/cronaca/2008/05_maggio/02/diritti_gay_francia_perde_la_cittadinanza_dopo_nozze_in_olanda,14705646.html?pmk=nothpcro

Non so se questo può succedere in Italia. Quello che so per certo è che qualche mese fa una direttiva è stata emanata dallo Stato Italiano ordinando la non trascrizione dei matrimoni omosessuali contratti all’estero.

2 comments:

Zorba said...

Sai dove posso trovare la nota dello stato italiano di cui parli?

Acquafortis said...

Credo su il sito di Queer Way ma devo verificare.