Friday, 21 March 2008

Free Tibet / Liberate il Tibet

Yesterday at home, during my usual spinning session I discovered this video that really touched my heart. I think that in certain circumstances music and images can succeed in transmitting pathos much more than a thousand words would ever do.

Culture genocide is something that all of us coming from a minor ethnicity at one time or another suffered from in one form or another, willingly or not. But the cultural genocide that Tibet is being forced through in all these years and no one is taking action to stop, is something that goes beyond any comprehension especially in a world that calls itself civilised and humanitarian.

The music clip is entitled Happiness is... written e sung by Yungchen Lhamo.






Ieri durante la mia sessione di spinning a casa ho scoperto questo video che mi ha veramente toccata il cuore. Credo che la musica e le immagine in certe circostanze, riescono a trasmettere emozioni più di quante mille parole possono mai fare.

Il genocidio culturale è qualche cosa che tutti noi che veniamo da etnie minoritarie a un certo punto ne abbiamo sofferto in un varie sfumature, a volte anche voluto. Ma il genocidio che il Tibet è obbligato a subire in tutti questi anni e nessuno alza un dito per fermalo è un qualche cosa che esula da qualsiasi comprendonio, specialmente in un mondo che si reputa civilizzato e umanitario.

Il video clip si intitola Happiness is...scritto e cantato da Yungchen Lhamo.

2 comments:

Anonymous said...

E' triste vedere soprattutto come il resto del mondo abbia in questo momento il potere per fare qualcosa, boicottando le olimpiadi, e non ha la volontà di farlo. e anche se il comitato olimpico ha detto il suo no, è triste vedere come gli sportivi, individualmente, non abbiano il coraggio di prendere una posizione. E della stampa italiana, ne vogliamo parlare?... E' triste ma il dio danaro ha vinto ancora!
Gael

skylark said...

You tube è un ottimo canale mediatico... a volte in negativo stavolta è messaggero di qualcosa che altri canali non ci farebbero conoscere. Ciao