Sunday, 2 March 2008

Sanremo 2008

I’ve accurately guessed the first two winners of the Sanremo festival 2008. (Sort of the Oscar of Italian songs).
Now I just need to understand Tatangelo’s second place. (She has sung a song on homosexual love)
I fear that this song will become the heterosexual symbol for gay love. A distorted heterosexual song on gay love that does nothing more than to enforce the already well known stereotyped views heterosexuals have on us gay.
Yes it won the second place but I do not know how much this second place is due to the fact that “gay people increase audience” or since Italy is under elections, “gay increase votes”.
Will really this song help people understand something about our lives and our battles? Will such a distorted message be of any use? Is it better a twisted information or no information at all?
Or was it better the song by Valeria Vaglio that described insipidly the pain of losing a lesbian love?



Ho azzeccato i primi due posti per i vincitori di Sanremo 2008!
Ora mi rimane solo la perplessità di come interpretare il secondo posto della Tatangelo.
Temo che questa canzone diventi la canzone emblema degli eterosessuali per l’amore gay. Un amore gay distorto dalla realtà che non fa nient’altro che rafforzare le idee stereotipate che gli eterosessuali hanno su di noi.
Si, una canzone che parla di un amore omosessuale è arrivata seconda a Sanremo 2008, ma quanto di tutto ciò è sull’onda “i gay fanno audience” o “i gay aumentano i voti”?
Quanto veramente questa canzone farà conoscere le nostre vere vite? Quanto vale per la nostra causa passare un messaggio così distorto dalla realtà? E’ meglio una notizia storpiata o nessuna notizia?

O era meglio la canzone della Valeria Vaglio che descriveva nella sua banale realtà le pene di un amore saffico perduto?

1 comment:

Zorba said...

Francamente non ho termini di paragona, la canzone non l'ho ancora sentita, ho solo letto in qualche blog commenti molto negativi, ma che non posso condividere finchè non avrò una mia idea