Monday, 11 February 2008

The Adventurous Search of Gay books in Italy 2 / L'Avventurosa Ricerca di Libri Gay in Italia 2

Further news about my search for gay-friendly bookshops in Rome. This time is good news.

Libreria Almayer

Lungomare Paolo Toscanelli, 186
Roma 00121 (Ostia Lido)


Telephone number 06/56347383.
Internet site:http://www.libreriaalmayer.it/
email: libreriaalmayer@yahoo.it

Opening hours from 9.30am to 7pm non stop but you’ll better phone to see if they accidentally are going to be closed for lunch.

Don’t be fooled by the size of this library. It is small but well taken care of by a very gay-friendly librarian. You can order any books you like and usually in a couple of days you’ll have it. In the meantime you browse shelves for books you can have a look at the numerous fair-trade goods available.

-------------------------------------------------------------------------------------------------

Continua la saga per la ricerca di librerie gay-friendly. Questa volta è una buona notizia.

Libreria Almayer

Lungomare Paolo Toscanelli, 186
Roma 00121 (Ostia Lido)


Numero telefonico 06/56347383.
Sito Internet :http://www.libreriaalmayer.it/
email: libreriaalmayer@yahoo.it

Orari di apertura dalle 0930 fino alle 1900. Di solito fanno orario continuato ma meglio verificare.

Non lasciatevi ingannare dalle dimensione di questa libreria situata al lungomare di Ostia dentro la x-colonia. E’ piccola ma la libraia è molto gay-friendly. Potete ordinare qualsiasi libro che volete e normalmente in un paio di giorno è disponibile. Nel frattempo che sbirciate sugli scaffali per qualche libro da leggere potete dare un occhiata alla vasta scelta di prodotti di commercio equo-solidale.

3 comments:

Oscaruzzo said...

Pero` a volte questi schaffali-ghetto mi lasciano un po' perplesso.

Perche` "Maurice" sta in uno scaffale "lgbt" mentre invece "Camera con vista", "Passaggio in India" e "Casa Howards" stanno tra i romanzi "normali" di Forsters, insieme agli altri autori alla lettera "F"?

A volte mi chiedo se i "libri a tematica omosessuale" non rischino di diventare "libri per omosessuali".

Acquafortis said...

Credo che i libri a tematica omosessuale sono anche libri per omosessuali, ma in mancanza d'altro con qualche modo si deve evidenziare un settore.
Un giorno, spero, che non ci sarà bisogno di ghettizzare.

Anonymous said...

grazie per l'informazione...ciao skylark